Fiera degli uccelli

Tradizionalmente festeggiata il 21 di settembre e oggi rispettata solo nel mese, la Fiera degli Uccelli è una delle feste tipiche più apprezzate di Colle Val d’Elsa. Da sempre coincide con la fine dell’estate quando si mettevano sul mercato i richiami per la caccia, allevati durante la stagione estiva. Agli albori della Fiera, accadeva proprio questo. I cacciatori della Val d’Elsa e non solo, accorrevano già alle prime ore dell’alba per questo evento, soprattutto per ascoltare i richiami migliori degli uccelli da scegliere che avrebbero condizionato i risultati della stagione di caccia. Ma l’appuntamento era appetibile non solo per i cacciatori, anche per gli agricoltori che allestivano i loro spazi facendo affari con la vendita degli animali allevati e con i prodotti agricoli coltivati. La Fiera era occasione di affari, ma anche di convivio a conclusione delle trattative. Oggi parte di quella tradizione è rispettata, anche se la Fiera è una riproposizione in chiave moderna dell’appuntamento di un tempo. Mercati, esposizione di bestiame e di uccelli da richiamo si alternano a mostre fotografiche, videoinstallazioni e laboratori che raccontano la storia della caccia e promuovono la cultura venatoria. Ogni anno la tradizione si rinnova nel mese di settembre, con la Fiera degli Uccelli, un appuntamento particolarmente sentito dalla comunità locale che mette in programma anche spettacoli per adulti e per bambini, momenti di puro divertimento, musica e azioni di sensibilizzazione. Negli anni infatti, la Fiera oltre a mettere in mostra animali e prodotti di questa terra, è diventata un valido strumento di sensibilizzazione e conoscenza della caccia per il grande pubblico. Non a caso a Colle Val d’Elsa è operativo un Circolo Arci Caccia che per la Fiera degli uccelli promuove iniziative per diffondere la cultura venatoria in tutte le sue forme sostenendo la caccia in modo moderno, responsabile e compatibile. Un appuntamento unico e singolare da non perdere, dove poter gustare ottimi piatti a base di cacciagione e prodotti locali, in un piacevole clima conviviale che riporta indietro nel passato ai tempi della società rurale. 

Torna su